La corsa? NON ti fa dimagrire: sfatato il mito che correre 20 minuti al giorno ti fa diventare più bella

Se parliamo di atlete maratonete, di quelle che corrono chilometri su chilometri ogni giorno per prepararsi adeguatamente agli appuntamenti sportivi, allora sì, la corsa fa dimagrire.

Al contrario, se ci riferiamo a quelle frasi e consigli che si leggono sulle riviste o che sentiamo frequentemente alla tv, allora questa è tutt’altra storia. Sì perché correre o ‘camminare a passo svelto’, come si legge spesso o come consigliano molti dietologi, non serve quasi a nulla dal punto di vista di dimagrimento e forma fisica. È un falso mito!

Certo, se parliamo di persone in condizione di forte sovrappeso, che vivono una vita sedentaria, che tutto il giorno, da anni, rimangono sedute in divano o a letto, allora anche la camminata o la corsetta contribuirà a far perdere loro qualche etto.

Ma per la media delle persone, soprattutto donne, correre non fa un granché bene, a meno che non si abbini questa attività ad un programma che vada a lavorare anche sulla muscolatura e non solo sul metabolismo puramente aerobico.
Con la corsa ci si mette leggermente in moto, e va bene come riscaldamento o defaticamento nei giorni di scarico, successivi ad altri lavori più mirati.

E se invece di 20 minuti ne corressi 40? Allora il risultato sarebbe migliore? Perderei peso e ridurrei la cellulite e la ritenzione idrica?

Purtroppo, la risposta è no.

Katia lo ha vissuto sulla sua pelle, ti riportiamo qui la sua esperienza.

“Alcuni anni fa, dopo aver smesso di fare arti marziali, decisi di allenarmi seriamente con la corsa, per preparare la maratona di Barcellona.

Il piano comprendeva 4 allenamenti a settimana di circa 50 minuti + 1 allenamento nel weekend di circa 90 minuti.
Avevo 6 mesi per prepararmi alla maratona ed ero molto motivata. Ero altresì convinta che oltre al miglioramento in termini di prestazione sportiva (che effettivamente c’è stato, allenandomi con costanza e seguendo una programmazione specifica), ci fosse anche un miglioramento netto della mia condizione estetica.
Avevo 5/6 chili in più di cui mi volevo sbarazzare ed ero convinta che li avrei persi durante la preparazione e che, tra le altre cose, l’essere più leggera mi avrebbe aiutato anche durante la gara.
Ma ahimè, delusione delle delusioni!
Già dopo le prime settimane ho iniziato ad accumulare molta ritenzione, soprattutto su cosce e fianchi. Il mio punto debole è sempre stato la pancia e l’accumulo di grasso sull’addome…mai sulle cosce!
Così ipotizzai che il motivo fosse che bevevo troppo poco rispetto agli allenamenti che facevo e passai allora a bere dai 2 litri al giorno ai quasi 3 con regolarità. Ma la situazione purtroppo non migliorava.
Ho continuato ad allenarmi, perché avevo lo scopo della maratona, ma mi rendevo conto che il mio obiettivo poteva essere solo di tipo sportivo e non estetico.
Senza contare che tutta la parte superiore, quindi dorsali e braccia, stava perdendo di forza e tono perché poco o per nulla allenata.
La spiegazione che mi sono data è che stavo allenando troppo il mio corpo, che lo stavo stressando, e che lui, poverino, stava cercando di compensare a questa infiammazione producendo una quantità elevata di cortisolo, un ormone che sì abbassa i livelli d’infiammazione in tessuti, pelle, organi ecc. ma a cui il corpo reagisce gonfiandosi”.

E quindi, che conclusione possiamo trarre da questo tipo di esperienza?

Che il corpo, soprattutto quello di noi donne, ha bisogno di allenamenti e programmazioni che non vadano a stressarlo e che gli garantiscano il giusto recupero.
Inoltre, il corpo di una donna, per apparire tonico e snello, ha bisogno di esercizi che lavorino su tutto il corpo, alternando i gruppi muscolari, e utilizzando carichi leggeri o piccoli sovraccarichi.

E anche qui ovviamente l’affermazione va pesata in base alle circostanze. Perché è ovvio che se a leggere quest’articolo fosse una body builder, probabilmente le verrebbe da ridere, perché per lei è normale allenarsi in modo pesante, con carichi alti, ma a quel livello ci è arrivata grazie ad una programmazione e ad anni di allenamenti e sacrifici.

Ma se tu non sei una maratoneta, un’atleta agonista o una body builder, allora fai parte di quel 90% di donne che vuole semplicemente perdere qualche chilo di troppo, sentirsi più tonica, vedersi e sentirsi meglio!

I centri di Personal Training Linea Lazy sono dedicati alle donne che vogliono stare bene e ritrovare la loro forma ideale.

Durante il tuo allenamento sarai seguita solo da Personal Trainers donne, specializzate in allenamento femminile, che sapranno come farti raggiungere i tuoi obiettivi, prestando moltissima attenzione alla tua postura e a eventuali traumi pregressi.

Se hai deciso che è arrivato il momento di prenderti cura del tuo corpo, sei stanca della solita palestra e hai deciso di affidarti a donne come te che conoscano gli esercizi da farti fare per stare bene, e farti sentire più bella e in forma divertendoti, scopri dove sono i centri Linea Lazy, trova qui quello più vicino a te e prenota la tua prova gratuita: https://linealazy.com/personal-training

Ti aspettiamo!