LO PSOAS: uno dei più importanti muscoli del corpo che dovresti considerare, soprattutto se fai sport!

Di certo starai pensando: ma che cavolo di nome è? Che cosa sarà mai questa strana cosa?

Ti stupirai allora a scoprire che lo PSOAS è uno dei più importanti muscoli del nostro corpo! La sua funzione, spiegato molto semplicemente, è quella infatti di flettere la coscia sull’anca.

Lo PSOAS ha origine a livello inguinale, passa poi di fianco all’intestino e si collega a livello delle ultime vertebre lombari.

Questo muscolo è spesso causa di contratture, e pubalgie, tipiche di chi fa molto sport o di chi assume per molte ore posizioni statiche in piedi o sedute.

Ma perché si contrae? O meglio, perché è fondamentale allungarlo?

L’importanza di tenerlo sempre allungato si spiega anche con il fatto che lo psoas si inserisce nella nostra colonna vertebrale, a livello lombare, e se è contratto, andrà a ‘tirare’ anche le vertebre, con conseguenze non molto piacevoli come ernie e protusioni, o semplicemente dolore nella bassa schiena.

Come accennavamo sopra, lo psoas è il muscolo che flette la nostra coscia sull’anca; è cioè quel muscolo che ci permette di camminare, di rimanere in piedi, di caricare il ginocchio, di fare le scale. Inutile dire quanto esso sia sollecitato durante tutta la giornata!

Se poi a tutto ciò andiamo ad aggiungere dell’attività fisica, lo psoas rimane sempre troppo accorciato e retratto.

Inoltre, per il fatto di passare vicinissimo all’intestino, lo psoas è molto sensibile anche a come digeriamo e a come sta la nostra pancia.

Se, infatti, abbiamo l’intestino irritato, o situazioni di colite, stipsi, ecc., il nostro muscolo flessore si irriterà a sua volta e irritandosi andrà a irrigidirsi e contrarsi.

Quindi, cosa fare per tenerlo in salute?

Come abbiamo accennato, sicuramente la prima cosa da fare è allungarlo attraverso specifici esercizi, come quello “Del Cavaliere” o “Della Rana” .

Posizione ‘del cavaliere’ per l’allungamento dello psoas

Per eseguire questo esercizio:

  • Mettiti in ginocchio vicino a una parete;
  • Porta avanti una gamba, cercando di posizionare il ginocchio a 90º. Appoggiati alla parete se pensi di non avere molto equilibrio.
  • Spingi il bacino in avanti, tenendo la schiena ben dritta e leggermente inarcata all’indietro.
  • mentre spingi avanti, fai attenzione a non superare il piede con il ginocchio della gamba d’appoggio. Se questo avviene, sposta il piede in avanti e fai attenzione a non portare il busto flesso sopra alla gamba in spinta.
  • Rimani in questa posizione senza molleggiare, per almeno 60” respirando con il diaframma.
  • Al termine, cambia gamba per effettuare nuovamente l’esercizio.

In aggiunta, è importante verificare la condizione dell’intestino, cercando di regolarizzarlo il più possibile, scaricando regolarmente e evitando situazioni di gonfiore.

Infine, secondo la medicina cinese, lo psoas corrisponde al meridiano dei reni. I reni sono molto sensibili al grado di idratazione del nostro corpo. Quindi per far stare in salute lo psoas è necessario bene molta acqua 🙂

Osservando queste tre semplici regole potrai evitare dolori inguinali e lombari e continuare serenamente il tuo percorso sportivo.

Non trascurare mai l’importanza dello stretching alla fine di ogni seduta di allenamento! L’attività fisica in genere, soprattutto se fatta ad un certo livello come nel caso dell’attività agonistica, porta la muscolatura a contrarsi.

Nei centri Linea Lazy dedichiamo sempre gli ultimi 5’/10′ di lezione all’allungamento muscolare, per non rischiare spiacevoli conseguenze come crampi, strappi, stiramenti, blocchi motori, ecc.

Se sei curiosa di provare una lezione presso uno dei nostri centri, clicca qui per scoprire dove siamo e contattaci per prenotare, senza impegno, una prova gratuita 😉